Steno 15/04/2023 Visita: 402

GIUSTIZIA VENETA.

Image top GIUSTIZIA VENETA.

Egregi Consiglieri del Maggior Consiglio,

Da molte parti, sia nei social sia nei vari gruppi indipendentisti emerge la richiesta che nei territori della Repubblica Veneta operi un tribunale Veneto. Il progetto seppur lodevole è sempre naufragato davanti ai personalismi di chi poi organizza degli incontri a tema. Effettivamente emerge l'impossibilità di avviare un tribunale, sia per mancanza di persone credibili di riferimento sia per mancanza di seri organizzatori. Altro motivo per cui reputo inutile un tribunale è che non avrebbe la possibilità di eseguire la sentenza. Inoltre si troverebbe prima o dopo impossibilitato a operare per i troppi casi di giudizio che i veneti sottoporranno altri veneti come ad esempio A Gardin il CXXI Doge, che destituito dalla sua carica per atti d'imperio contro il Maggior Consiglio, continua ad abusare della carica seguito da alcuni . Tutto questo creerebbe ancor più ilarità tra i veneti stessi. Sicuramente le beghe venete se le dovranno sbrogliare tra veneti.

Arrivo al dunque, devo  ammettere che l'idea proposta durante una Vostra Assemblea aperta al pubblico, è quanto di più serio ho sentito sino ad ora.

È stato ribadito di non dare vita a nessun Tribunale veneto, per i motivi sopra esposti ma di operare per la nascita di una Corte di Giustizia della Repubblica Veneta. 

La corte di Giustizia della Repubblica Veneta, sarebbe chiamata a giudicare le violazioni che il popolo veneto sta subendo dal 1797, sino alle ultime repressioni quali i daspo che alcuni cittadini veneti hanno subito da vari questori di polizia dell'occupante. La corte di giustizia si farebbe carico di tutte le richieste di giustizia e in una procedura dettagliata e seria, sarà chiamata a emettere sentenza. Certo che l'effettività dei cittadini della Repubblica Veneta, non è in grado di eseguire sentenza, ma questa resterebbe ben scritta nei casellari veneti e troverà eseguibilità non appena la Repubblica Veneta eserciterà l'effettiva indipendenza.

Sensata è stata la proposta emersa dalla discussione tra i Consiglieri del Maggior Consiglio, sempre attenti di dare un indirizzo all'altezza della loro mansione.

Per attivare un  tribunale veneto, la difficoltà sta nel trovare persone competenti e riconosciute al di sopra delle parti nell'emettere giudizio, pertanto non potrebbero fare i giudici, presidenti di movimenti o comitati e né men che meno Dogi destituiti . Ma nella Vostra proposta c'è una direzione che è percorribile sia per la credibilità delle persone sia per la valenza giuridica di sentenza..

La proposta era quella di interpellare i Serenissimi Patrioti che nel 1997 liberarono Piazza San Marco pagandone dolorose conseguenze, ad assumersi l'incarico nell'essere giudici della Corte Di Giustizia della Repubblica Veneta.

Devo dire che ho visto il pubblico illuminarsi e di recepire di buon grado il progetto. Alcuni ne traevano già le conclusioni, del tipo " sarà un passo epocale nell'effettività",  "se la corte godrà del riconoscimento di tutti i veneti e opera in super partes senza il controllo di nessun gruppo ma viceversa  coadiuvata da tutti i gruppi, sarà perno per l'unità dei veneti. E ancora, diventerebbe un soggetto giuridico di una valenza unica.

A mia modesta considerazione è un progetto che deve trovare esecutività immediata nella sua realizzazione. Credo possa riuscire perfettamente, perché reputo difficile che un qualche Patriota possa mettere in dubbio un giudizio di una Corte di Giustizia Veneta, formata da dei Serenissimi scelti da patrioti per la loro integrità morale dimostrata anche dopo la liberazione della Piazza San Marco.

Scusate se scrivo di questo, ma ritengo molto importante quanto si è proposto, non avendone più sentito parlarne ed essedo l'assemblea pubblica non ritengo di aver violato nessun segreto.

Spero che il progetto trovi effettività e non sia come sempre rovinato da piccoli personalismi di uomini qualunque che di patriottico non hanno nulla ma devono dimostrare di essere sempre i primi. 

Vi ringrazio per quanto fate e vi auguro pieno successo tutti assieme.

WSM

S Viviani